- LA LETTERA DI ERIKA -


Cara Erika,
mi sembra ieri quando con Luca sei entrata in quella stanza accogliente del Ciai…..Ricordo ancora i sorrisi e la calma di Barbara e la tempesta di emozioni che invece si stava scatenando nel tuo cuore. Avresti voluto sapere con certezza il motivo di quell’incontro organizzato in tutta fretta ma dentro di te sapevi che stavi per diventare finalmente MAMMA. Se chiudo gli occhi ti vedo….una ragazza di 34 anni che alla vita altro non chiedeva che coronare il suo sogno di famiglia… Quanto avevi atteso quel momento….e poi si è materializzata tra le mani di Barbara una foto! Quando hai visto quegli occhi a mandorla…i più belli del mondo….hai pensato che non potevi essere proprio tu a ricevere quel DONO IMMENSO! Per un attimo hai creduto che non potesse essere possibile…invece LEI, Bich Ngoc, la vostra ” pietra preziosa”, vi stava aspettando dall’altra parte del mondo… Dopo sei mesi da quella giornata memorabile ha i incontrato quel piccolo chicco di riso… Un’altra giornata indelebile…Ti rivedo, preoccupata perché temevi di non riuscire a sostenere emotivamente il momento dell’incontro con tua figlia. Pensavi di crollare….e invece quando l’hai vista da lontano, appesa al cancello della casa dei bambini, in attesa della sua mamma e del suo papà, hai saputo trovare la forza di affrontare quel momento tanto atteso! Questa è la forza di una mamma, quella forza che hai tirato fuori tante volte in questi anni….ed è la stessa forza che ti ha fatto nuovamente scegliere di cercare il tuo/la tua secondo/a figlio/ figlia………perché il futuro è di coloro che credono alla bellezza dei propri sogni…..e tu e Luca non avete ancora finito di sognare!!!!!